Regolamento generale

Versione stampabileVersione PDF

Orario delle lezioni
Gli alunni devono presentarsi con puntualità alle lezioni a seconda degli orari stabiliti dall’IC e concordati con le Amministrazioni Locali di competenza

Entrata
Gli alunni non possono entrare nell’area scolastica, limitata dalla recinzione e dai cancelli, prima dell’orario d’ingresso o del servizio pre-scuola richiesto. Non possono sostare in tali spazi o nei corridoi anche durante le assemblee o i colloqui con gli insegnanti, per motivi di sicurezza. L’entrata nel cortile con biciclette e ciclomotori è consentito solo se condotti a mano e a motore spento; gli stessi devono essere depositati negli spazi indicati. Al suono della prima campana gli alunni dovranno recarsi nelle aule accompagnati dal docente della prima ora. Al suono della seconda campana iniziano le lezioni.

Uscita
Al termine delle lezioni i docenti accompagnano gli alunni in fila  fino al cancello d’ uscita e da lì controllano che defluiscano educatamente. Gli alunni sono tenuti ad avere un comportamento corretto; in caso contrario il personale addetto informerà gli insegnanti che a loro volta informeranno la famiglia. Gli alunni che vengono a scuola in bicicletta escono dal cortile portando la bicicletta a mano. I genitori degli alunni aspettano fuori dai cancelli.

Intervallo
Durante l’intervallo che verrà fatto generalmente negli spazi fuori dalle aule o in cortile, a seconda della condizioni atmosferiche, gli alunni devono comportarsi in modo educato, civile,  avendo cura di non abbandonare rifiuti. Non devono comunque uscire dagli spazi scolastici, giocare a calcio e fare giochi pericolosi. I docenti sono responsabili della sorveglianza, vigilano sugli alunni affinché tengano comportamenti corretti ed evitino di recarsi in spazi non consentiti. Il periodo di intervallo è l’unico in cui gli alunni possono mangiare e bere. E' fatto inoltre divieto agli alunni, salvo gravi motivi, chiedere di recarsi in bagno durante la prima e la quarta ora di lezione. Le uscite nelle altre ore verranno registrate dal docente di turno.

Ritardi
Gli alunni e le famiglie sono tenuti a rispettare gli orari di inizio delle lezioni. Qualora, eccezionalmente, un alunno si presentasse in ritardo verrà ugualmente accolto a scuola ma inserito in classe solo al cambio dell’ora e con giustifica scritta dei genitori, controfirmata dal Dirigente Scolastico o dall’insegnante delegato. Il ritardo verrà indicato sul registro.

Assenze alunni
Ogni assenza dalle lezioni deve essere giustificata puntualmente affinché l’alunno possa venire riammesso nell’istituto: la giustificazione deve essere scritta, firmata dai genitori o di chi esercita la patria potestà. L’allievo che dimentica la giustificazione sarà provvisoriamente ammesso in classe in attesa di regolarizzare la situazione entro tre giorni. I genitori degli alunni dovranno, all’inizio dell’anno scolastico, entro il primo mese di lezione, depositare la propria firma davanti  ad un docente. Ogni cinque assenze i genitori degli alunni dovranno giustificare di persona o telefonicamente il figlio

Uscite anticipate
Non è consentito agli alunni allontanarsi dall’edificio durante le ore di scuola senza aver ottenuto prima il permesso scritto e firmato dal Dirigente Scolastico, o da un suo delegato, che lo rilascerà su richiesta motivata dei genitori. In ogni caso l’uscita è possibile solo al cambio delle ore di lezione e solo se gli alunni sono prelevati da un genitore o persona da questo autorizzata. Non è parimenti consentito a nessun alunno entrare in aula prima dell’inizio delle lezioni, fermarvisi durante l’intervallo e dopo la fine delle lezioni.
In ogni occasione gli alunni dovranno tenere contegno corretto verso tutto il personale della scuola e di compagni, impegno nelle attività scolastiche, disponibilità alla collaborazione, rispetto per i locali e il materiale didattico dell’istituto, diligente cura nella manutenzione e conservazione di libri e quaderni. Agli alunni è severamente vietato l’uso del telefono cellulare per qualsiasi utilizzo, durante la loro permanenza nell’ambiente scolastico. In ogni caso, l’apparecchio dovrà essere tenuto spento. In caso di mancato rispetto di tale regola, l’apparecchio verrà ritirato e restituito al termine delle lezioni. Si ricorda che gli alunni potranno mettersi in contatto con le famiglie solo per motivi di salute, utilizzando l’apparecchio telefonico della scuola, a disposizione presso il personale non docente. Si ricorda, inoltre che la scuola non risponde dell’eventuale smarrimento, danneggiamento o furto dei telefoni cellulari o di altri apparecchi estranei all’attività scolastica.

Dimenticanze
Gli alunni non potranno telefonare a casa per richiedere l’occorrente scolastico od oggetti personali dimenticati. 
Al fine di non disturbare continuamente le classi durante le ore di lezione e allo scopo di educare i ragazzi a una maggiore diligenza e puntualità, non è consentito consegnare agli alunni materiale vario portato dai famigliari( libri, quaderni, verifiche; capi d’abbigliamento: tute, scarpe da ginnastica ecc.,merende) e comunque qualsiasi oggetto non strettamente indispensabile ( come ad es. gli occhiali).

Spostamenti
In tutti i locali della scuola, compresi atri, corridoi, scale, è vietato correre, creare disordine e rumori tali da disturbare il normale andamento delle lezioni. Quando gli alunni devono spostarsi per recarsi in palestra, aule speciali o laboratori saranno accompagnati dagli insegnanti responsabili.

 Cambio dell’attività didattica
Al suono della campana della fine di ogni attività didattica, in attesa dell’arrivo del docente dell’attività successiva, tutti gli alunni dovranno restare in aula, senza sostare sulla porta o uscire.

Venir meno ai doveri scolastici elencati prefigura una mancanza disciplinare per la quale è prevista la relativa sanzione ( vedi regolamento di disciplina qui di seguito)

Doveri

Rispetto delle persone

Gli alunni devono comportarsi con rispetto nei confronti del Dirigente Scolastico, dei docenti, del personale della scuola, dei compagni. Non devono offendere la dignità umana di nessuno, bestemmiando, usando turpiloquio, attribuendo soprannomi offensivi o indecorosi, dando comunque luogo a manifestazioni che contrastino con la coscienza morale e civile di tutti.

Rispetto delle cose

Gli alunni sono tenuti al rispetto di tutto il materiale scolastico e degli spazi comuni (corridoi, atrio, bagni, palestra, aule speciali, laboratori). In caso di danni, qualora si riscontrasse l’intenzionalità, agli alunni responsabili verrà applicata una sanzione disciplinare. Gli alunni non devonno impossessarsi di oggetti che siano della scuola, degli insegnanti o dei compagni. È fatto divieto di portare a scuola oggetti che costituiscano pericolo per sé e per gli altri, in modo particolare fiammiferi, accendini, petardi e telefono cellulare che comunque deve essere spento durante tutta la permanenza a scuola. La scuola non risponde di eventuali oggetti smarriti.

Studio

Gli alunni devono assolvere agli impegni di studio, eseguire i compiti, prestare attenzione alle lezioni, non disturbare, intervenire in maniera opportuna, collaborare con insegnanti e compagni

In classe

Gli alunni si dispongono in classe o nei laboratori secondo le esigenze didattiche degli insegnanti e sono tenuti ad osservare le regole della migliore igiene e pulizia. Gli alunni possono recarsi ai servizi di regola durante l’intervallo. Altre uscite, durante le ore di lezione, possono essere concesse solo in casi eccezionali. Gli alunni non devono, comunque, trattenersi ai servizi più del necessario. Il massimo ordine e la massima pulizia devono essere tenuti nell’uso dei servizi igienici.

Materiali

Gli alunni devono trovarsi a scuola forniti di tutto l’occorrente per il lavoro della giornata.

Comunicazioni

Gli alunni devono fare firmare quanto prima le comunicazioni, gli avvisi dettati sul libretto personale fornito dall’IC e/o sul diario e le valutazioni riportate sulle verifiche scritte; il diario e il libretto personale dovranno essere tenuti ordinatamente e correttamente in quanto mezzi di comunicazione ufficiali tra scuola e famiglia.

Spostamenti

In tutti i locali della scuola, compresi atri, corridoi, scale, è vietato correre, creare disordine e rumori tali da disturbare il normale andamento delle lezioni. Quando gli alunni devono spostarsi per recarsi in palestra, aule speciali o laboratori saranno accompagnati dagli insegnanti responsabili.

Cambio dell’attività didattica

Al suono della campana della fine di ogni attività didattica, in attesa dell’arrivo del docente dell’attività successiva, tutti gli alunni dovranno restare in aula, senza sostare sulla porta o uscire.

Visite d’Istruzione

Durante le visite d’istruzione gli alunni devono mantenere un comportamento corretto e adeguato alle attività svolte. Inoltre non devono creare situazioni di pericolo per sé e per i compagni. Alle visite d’Istruzione possono partecipare soltanto gli alunni delle classi interessate.

Abbigliamento

Gli alunni devono presentarsi a scuola con abbigliamento pulito, ordinato, decoroso e adeguato alle attività da svolgere.

 
Provvedimenti disciplinari
Venir meno ai doveri scolastici elencati prefigura una mancanza disciplinare per la quale è prevista la relativa sanzione.
I provvedimenti previsti sono i seguenti:

  • ammonizione privata da parte del docente;
  • ammonizione in classe in vista di un impatto positivo anche sui compagni;
  • comunicazione scritta sul libretto personale per conoscenza alla famiglia;
  • nota ufficiale di ammonimento scritto su registro di classe e comunicazione scritta per conoscenza alla famiglia;
  • richiesta di colloquio con i genitori.

    Fermo restando che:

  • i provvedimenti disciplinari sono definiti in chiave educativa finalizzandoli al ripristino di rapporti corretti all’interno della scuola e al miglioramento del senso di responsabilità degli alunni;
  • la responsabilità disciplinare è personale;
  • nessuno può essere sottoposto a sanzioni disciplinari senza avere avuto la possibilità di esporre le proprie motivazioni;
  • si darà sempre alla famiglia dello studente la possibilità di convertire le sanzioni disciplinari in attività a favore della comunità scolastica, attività organizzate dal Consiglio di Classe.

Inoltre:

  • per gravi fatti documentati, reiterati e testimoniati inerenti la mancanza di rispetto verso compagni, insegnanti e personale della scuola;
  • per gravi fatti che turbino l’attività didattica o che mettano a rischio l’incolumità di alunni e personale;
  • per danni al patrimonio della scuola o altrui;
    il Consiglio di Classe, riunito in via straordinaria e presieduto dal Dirigente Scolastico, può decidere le seguenti sanzioni:
  • esclusione/sospensione da alcune lezioni/attività di classe con obbligo di frequenza/presenza per lavori a favore della comunità scolastica e/o recupero didattico;
  • temporaneo allontanamento dalla comunità scolastica da 1 fino ad un massimo di 15 giorni con designazione dell’insegnante che terrà i contatti con l'alunno nei casi di sospensione superiori ad 1 giorno.
La scuola a prova di privacy
Scuole che promuovono la salute
Questa scuola partecipa al life skills training
Girls code it better
Next
Logo vaccinazioni
Fai la cosa giusta
 
Istituto Comprensivo di Castellucchio, Dirigenza e Amministrazione: via Roma n. 3/a - 46014 Castellucchio (Mantova) Italia
tel. +39 0376 437 003 mail: mnic82700x@istruzione.it PEC: mnic82700x@pec.istruzione.it
CF: 93034860200 - CM: MNIC82700X - Codice IPA: istsc_mnic82700x - Codice Univoco ufficio: UFIX52
Data Protection Officer: Massimo Zampetti - Privacycert Lombardia S.r.l. - Pass. Don Seghezzi n.2, BG - Tel. 035 413 94 94 - lombardia@privacycert.it - lombardia@pec.privacycert.it

Questo sito aderisce al progetto Porte Aperte sul Web
Based on a work at www.iccastellucchio.edu.it.Istituto Comprensivo di Castellucchio Mantova - Italy

Licenza Creative Commons
I contenuti di questo sito sono distribuiti con licenza Creative Commons - Attribuzione - Non commerciale - 3.0 Unported.

CMS Drupal ver.7.78 del 20/01/2021 agg.22/01/2021 Istituto Comprensivo di Castellucchio Mantova - Italy
(a cura di Mario Varini) / CC BY-NC-SA 3.0